Storia

Ci teniamo a raccontarvi la nostra storia, perché siamo orgogliosi delle nostre origini umili. E perché è proprio grazie alla cultura del lavoro, del sacrificio e della dedizione, che abbiamo imparato ad affrontare le sfide odierne nel modo migliore.

Le nostre radici, profonde ormai cinquant’anni, ci hanno portato ad essere apprezzati in Italia e nel Mondo non solo per la qualità dei prodotti e dei servizi offerti, ma per quel rapporto diretto e immediato con i nostri clienti, che solo un’azienda di tradizione familiare è capace di offrire.

La nostra filosofia – oggi più che mai in un mercato affollato di concorrenti globali e frammentato nella molteplicità dei canali commerciali – è quella di mantenere un orientamento alla soddisfazione, prima che alla vendita.

 

 

Origini umili e cultura del lavoro artigianale

Nella metà degli anni ’60 la signora Rosa Splendiani e suo marito Giuseppe sono contadini a mezzadria in un piccolo paese dell’entroterra marchigiano. Giuseppe, vittima di un grave incidente sul lavoro che lo lascia invalido, non è più in grado di svolgere il duro lavoro nei campi e si vede costretto a dedicarsi ad un’occupazione meno pesante. Decide pertanto di trasferirsi con la famiglia a Mogliano, piccolo centro noto per l’attività dell’intreccio del vimini. Qui scopre di possedere manualità e ingegno non comuni e questo talento fa sì che i vari artigiani del posto se lo contendano a vicenda. È grazie all’intuizione della signora Rosa che in seguito i due si mettono in proprio, avviando una micro attività di produzione di complementi e mobiletti in vimini, giunco e midollino. L’estro artistico dell’uno e la pragmatica capacità organizzativa e commerciale dell’altra portano ben presto ad avere un certo successo.

 

La svolta imprenditoriale

Una prima svolta avviene con l’ingresso del figlio Aldo, il quale abbandona la carriera sicura dell’insegnamento e si associa all’attività dei genitori. La ditta individuale viene trasformata in società a responsabilità limitata e Aldo Teodori prende ufficialmente le redini diventando socio di maggioranza ed amministratore unico. L’attività passa così da una dimensione prettamente artigianale e famigliare ad una quasi industriale, in cui le tradizionali abilità artigiane si inseriscono in un contesto razionalmente organizzato.

Il periodo successivo è all’insegna del successo e della crescita, l’azienda conquista un mercato sempre più ampio ed arriva a impiegare circa 30 dipendenti. Nei primi anni ’90 l’intero settore conosce una grave crisi per diversi fattori, tra cui un brusco crollo della domanda per gli arredi in rattan e il costo proibitivo della manodopera. Molte aziende si trovano in gravi difficoltà, gli artigiani più piccoli chiudono i battenti. Alla Rosa Splendiani srl è tempo di scelte drastiche, coraggiose e dolorose al tempo stesso. Viene ridotto il personale di qualche unità, la produzione viene riorganizzata puntando su un prodotto di più elevata qualità, investendo ingenti somme in macchine e impianti moderni. Alla produzione viene affiancata l’importazione di prodotti semilavorati e finiti, in rattan prima e successivamente anche in legni esotici pregiati come il teak.

 

L’azienda nel mercato globale

Grazie all’esperienza precedentemente acquisita in tanti anni di importazione della materia prima dai paesi dell’Estremo Oriente, il buon successo dell’esperimento viene rapidamente organizzato su una scala più e più vasta. Nel giro di breve tempo Rosa Splendiani diviene un punto di riferimento nell’ambito dell’arredamento Etnico – Coloniale, vantando un assortimento completo, un catalogo e soprattutto un vasto magazzino che ci consente di avere quasi tutti i prodotti in pronta consegna. L’assortimento e le categorie di prodotti si sono via via ampliate fino a comprendere arredamento di vario genere, dall’indiano al pezzo di recupero, alla pelle.

All’inizio del 2000 si decide di ampliare ulteriormente la gamma, con particolare attenzione agli arredi da giardino. L’esigenza di ampliare gli uffici commerciali ed i magazzini è forte, pertanto viene decisa ed avviata la costruzione di un nuovo edificio adibito a deposito, uffici e sala mostra.  Ultimato nel 2004, presenta funzionali infrastrutture logistiche e ampi spazi e permette in breve una ulteriore crescita del fatturato. Si dispone ora di 7.000 mq coperti ed un’area di oltre 13.000 mq di piazzali per la manovra ed il carico. Un’ampia esposizione di 600 mq a disposizione del cliente e moderni uffici completamente informatizzati e rinnovati nel software ci consentono di dare in tempo reale la disponibilità dei singoli articoli e di rispondere a tutti i quesiti posti dai nostri rivenditori.